di Luigi Cortese

Evitiamo un bagno di sangue” ,con queste parole Prigozhin avrebbe fermato l’avanzata della Wagner a 200km da Mosca. Dietro questo stop sembra esserci Lukashenko che fa sapere di aver mediato tra Putin e il capo della Wagner. Non è dato sapere di che accordo si tratti, ma resta il fatto che la crisi russa sia rientrata, e che la Wagner abbia ripreso la strada verso l’Ucraina.

Così Alexander Lukashenko avrebbe evitato un inutile spargimento di sangue, che in questo caso avrebbe solo aiutato l’Ucraina e i paesi occidentali. Certo non sarà una pace tranquilla quella tra Putin e Prighozin, sicuramente entrambi saranno guardinghi l’uno verso l’altro ma per ora sembra che siano tornati entrambi ad occuparsi del “nemico” comune, l’Ucraina filo atlantista supportata da Washington.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap